DURAN DURAN

 

 

Da vent'anni i Duran Duran splendono di luce propria nella scena Pop Internazionale.
Una luce contraddittoria: difficile, infatti, trovare un'altra band che ha generato un'ondata di successo così travolgente, pur senza aver mai cercato il consenso a tutti i costi. La musica dei Duran Duran è la colonna sonora di due generazioni di fans innamorati del loro suono Pop sofisticato e ironico.

Con la formazione "storica" composta da Simon Le Bon (voce), Nick Rhodes (tastiere), John Taylor (basso), Andy Taylor (chitarra) e Roger Taylor (batteria), i Duran Duran esplodono nel 1981 con il singolo "Planet Earth" che vende oltre 2 milioni e mezzo di copie.

Un anno dopo, mentre i loro video firmati da Russel Mulcahy e Godley & Creme provocano reazioni clamorose e controverse, esce l'album "Rio" che conquista il top delle classifiche e spinge la Principessa Diana a proclamarsi "fan numero 1 dei Duran Duran". Il videoclip di "Hungry like the wolf", tratto da "Rio", è uno dei 15 più trasmessi di sempre.

Il terzo disco della band, "Seven and the Ragged Tiger", raggiunge subito il numero 1 in Gran Bretagna e i singoli "Union of the Snake" e "The Reflex" trasformano Simon Le Bon e compagni in fenomeno Pop mondiale.
Nel 1984 viene pubblicato l'acclamato live "Arena", scortato dal singolo "Wild Boys" che diventa un inno generazionale in tutto il mondo.
Un anno dopo i Duran Duran partecipano allo storico evento Band Aid e all'incisione del singolo "Do they know it's Christmas?", simbolo della campagna umanitaria a favore del Terzo Mondo.
Nel 1985 ecco "A View to a Kill" per la colonna Sonora del film di James Bond, il primo tema di un film di 007 che vola al primo posto delle charts di tutto il mondo. Lo stesso anno i Duran Duran suonano al mega-concerto Live Aid, poi Simon e Nick si dedicano al progetto collaterale Arcadia e al disco "So Red the Rose".
Nel 1986 Roger e Andy Taylor lasciamo i Duran Duran, la nuova formazione con Nick, Simon, John Taylor e Warren Cuccurullo (ex Frank Zappa e Missing Persons) incide il funky albun "Notorious", con i fortunati singoli "Skin Trade" e "Meet El Presidente".
Il 1988 è l'anno di "Big Thing", seguito nel 1990 da "Liberty", disco che segna l'entrata in pianta stabile nel gruppo di Warren Cuccurullo.

Tre anni dopo ecco "Duran Duran (The Wedding Album)" e l'hit "Ordinary World": è ancora successo mondiale. Nel 1995 esce "Thank You", un disco di cover. Eleganti e imprevedibili, nel 1998 "Medazzaland" getta le coordinate del nuovo sound del gruppo, ancora più maturo e ricco di sfumature.

Dopo diversi dischi Greatest Hits e raccolte di successi, con alle spalle oltre 60 milioni di dischi venduti, il 2000 dei Duran Duran riparte con l'atteso "Pop Trash", da scoprire, brano dopo brano.


Sito Ufficiale: www.duranduran.com

BACK


Sito ottimizzato per una risoluzione video di 1024x768 
Browser: Microsoft Internet Explorer, Mozilla Firefox
Copyright © 2005, ::: www.80mania.com ::: - Tutti i diritti riservati -