Un elenco dei migliori films con le migliori colonne sonore che hanno spopolato durante gli anni '80 (e dintorni...) e che fanno ancora tanto ballare gli amanti del genere o i nostalgici dell'epoca. Ve ne proponiamo alcuni dei più significativi; se vuoi che qualche altro film venga inserito, scrivici!

 
 

 

 
 

John Travolta regola un'interpretazione sensule ed intelligente nei panni dell'irrequieto Tony Manero: di giorno commesso in un negozio di vernici a Brooklyn, di sera re indiscusso della pista da ballo. Ogni sabato Tony indossa la sua camicia con il colletto largo, i calzoni scampanati e gli stivaletti col tacco e va nell'unico posto dove tutti lo vedono come un dio e non come un giovane di periferia. Ma nell'oscurità, lontano dalle luci stroboscopiche, si snoda una drammatica storia di disillusione, violenza e cuori spezzati.
Senza dubbio l'interpretazione di Travolta ne ha fatto una leggenda di Hollywood, ma La Febbre del Sabato Sera è molto più che un semplice film che racconta la musica e la moda di una generazione. E' una provocatoria storia urbana che porta con sé più significati oggi di quanti ne avesse nel 1977.

TOP

 
 
 
 
 
 
 

Il giovane Claude Bukowski lascia l'Oklaoma e va a New York per arruolarsi tra i marines destinati al Vietnam. Nel Central Park conosce un simpatico hippie, George Berger, e i suoi amici Jeannie, Woof e Lafayette, che, non essendo riusciti a fargli cambiare idea, lo convincono almeno a passare in loro compagnia i due giorni che gli restano prima di indossare la divisa. Poiché Claude vorrebbe rivedere una ragazza, Sheila, incontrata nel parco, George organizza un'allegra incursione a una festa di ricchi in cui, per l'appunto, c'è anche la giovane. La trovata di George è causa di una zuffa: interviene la polizia ed egli finisce in prigione con i suoi amici. Ne esce per primo, grazie ai pochi risparmi di Claude, e si procura i soldi per liberare anche gli altri. Dopo una notte trascorsa a bagnarsi in un laghetto, a litigare e riappacificarsi, Claude parte per il campo. Sapendo quanto egli ci tenga a rivedere Sheila, George raggiunge, con la ragazza e gli amici, la base d'addestramento, proprio il giorno in cui arriva per i marines, l'ordine di partire per il Vietnam. Vittima di un suo stesso ingegnoso piano, escogitato per consentire a Claude e a Sheila di incontrarsi malgrado i divieti, George parte al posto dell'amico e muore in guerra.

TOP

 
 
 
 
 
 
 

Sette ore di lezione al giorno ed un pasto caldo. questo è quello che la Scuola d'Arte di New York garantisce. La fama? E' ciò per cui giovani musicisti, attori, ballerini e sognatori lottano. FAME celebra lo sbocciare tanto agognato di un talento, il con diverse realtà, l'amore, la vita vissuta intensamente. Il regista Alan Parker sviluppa le storie intrecciate di questi studenti con vigore e stile. Tra i protagonisti Irene Cara, futura vincitrice dell'Oscar, Paul McCrane, Barry Miller e altri due attori che ritornano nella successiva serie televisiva, Gene Anthony Ray e Lee Curreri. Candidato a sei Oscar, FAME si aggiudicò quello per l'irresistibile colonna sonora e sigla.

TOP

 
 
 
 
 
 
 

Per procurare 5.000 dollari necessari per pagare le tasse arretrate dall'orfanotrofio in cui sono cresciuti, e scongiurarne così la chiusura, due fratelli decidono di riunire tutti i vecchi componenti della loro band musicale. Ma non è semplice avere successo e gli artisti ne combinano di tutti i colori.
Grandioso e validissimo spettacolo comico musicale. Lo spettacolo è indubbiamente riuscito nelle musiche (con la presenza di molti divi), nella grandiosità delle scene d'azione, nell'efficacia degli aspetti umoristici. Perfettamente in sintonia con lo spirito ribellistico e irriverente dei tempi, il film di Landis si è trasformato quasi immediatamente (anche per la presenza sulfurea di Belushi) in un fenomeno di costume, un canone di eleganza (occhiali Rayban modello Wayfarer, cravatte lunghe e strette, cappello e vestito rigorosamente neri), un inno alla musica blues e una pietra miliare della comicità demenziale. Una lista infinita di partecipazioni straordinarie. Assolutamente geniale.

TOP

 
 
 
 
 
 
 

Flashdance, grande successo di musica e immagini, è l'entusiasmante storia di Alex Owens (Jennifer Beals), diciottenne bella e determinata, che di giorno lavora come saldatore e di notte come ballerina in un locale. Il film brilla grazie alle canzoni degli anni '80, fra cui la n° 1 nella hit parade "Flashdance - What a Feeling" cantata da Irene Cara e "Maniac" cantata da Michael Sembello. Seguiamo la lotta di Alex per guadagnarsi l'indipendenza, trovare l'amore e realizzare il suo sogno, ballare alla Scuola di Danza di Pittsburg.

TOP

 
 
 
 
 
 
 

Sono passati cinque anni e la Febbre del Sabato Sera di Tony Manero sta ancora bruciando. E questa volta è ancora più importante: ballare su un palcoscenico di Broadway. John Travolta infiamma lo schermo proponendo il leggendario personaggio per cui è stato candidato all'Oscar. Cynthia Rhodes (Flashdance) e Finola Hughes fanno scintille come le donne della vita di Tony. Cinque indimenticabili canzoni dei Bee Gees, e il successo di Frank Stallone "Far From Over" regalando forti emozioni.
Scritto e diretto da un'altra superstar, Sylvester Stallone, Staying Alive presenta John Travolta in una delle sue più intense e memorabili interpretazioni.

TOP

 
 
 
 
 
 
 

Un ragazzo di Chicago, Ren, si trasferisce con la madre in una piccola cittadina di provincia, dominata dalla presenza del reverendo Moore, che con le sue prediche tuona contro il ballo, causa, a suo dire, della corruzione della gioventù, tanto che la comunità del paese l'ha addirittura vietato. La prima a non adattarsi all'ottuso rigorismo del religioso è proprio sua figlia Ariel, ragazza disinibita e irrequieta, che adora la musica e la danza. Ma è soprattutto il nuovo arrivato Ren che si ribella alle leggi del posto, fomentando una rivolta che alla fine trionfa contro tutte le resistenze.

TOP

 
 
 
 
 
 
 

È uno dei film più amati e imitati degli anni Ottanta, il primo d'un filone numericamente ricco, ma artisticamente povero, incentrato sulle vicende dei “top gun”, i superaddestrati, superabbronzati e superpalestrati piloti di jet statunitensi. Insomma, i buoni, paladini della democrazia che combattono contro i sovietici, cattivi e glaciali. È in particolare la storia di Maverick (Cruise), studente alla scuola d'élite dei “top gun”, delle sue paure, della sua relazione con la docente d'astrofisica interpretata da una McGillis mai più così seducente sul grande schermo. Il tutto sullo sfondo spettacolare d'esercitazioni e battaglie aeree fumettistiche. La love story tra studente e professoressa è tradotta in musica con le note di “Take My Breath Away”, ballata melodica interpretata dalle meteore Berlin, premio Oscar come canzone da film dell'anno. Non stupisce: dietro c'era il tocco infallibile d'un certo Giorgio Moroder.

TOP

 
 
 
 
 
 
 

Stati Uniti 1963 . Durante una vacanza estiva con la famiglia, la giovane Baby ( Jennifer Grey ) conosce Johnny ( Patrick Swayze ) e Penny, insegnanti di danza e rimane affascinata dai loro balli proibiti. Balli che lei stessa dovrà imparare per aiutare Johnny in un'importante gara . Imparando a ballare da Johnny se ne innamorerà inevitabilmente , ma la loro storia incontrerà fin dall'inizio tanti ostacoli.

TOP

 


Sito ottimizzato per una risoluzione video di 1024x768 
Browser: Microsoft Internet Explorer, Mozilla Firefox
Copyright © 2005, ::: www.80mania.com ::: - Tutti i diritti riservati -